"Gli Jatravartid di Viltvodle VI credono invece che il cosmo sia nato dallo starnuto di un essere chiamato il Grande Ciaparche Verde."

Towel Day - Non fatevi prendere dal Panico

Guida Galattica per gli Autostoppisti

"Gli Jatravartid di Viltvodle VI credono invece che il cosmo sia nato dallo starnuto di un essere chiamato il Grande Ciaparche Verde."

Towel Day - Non fatevi prendere dal Panico

Guida Galattica per gli Autostoppisti

Sto giocando a Sto giocando a
Dopo molto tempo e qualche delusione giocando a Diablo 4, sono passato ad altro ARPG: Last Epoch. Gioco in sviluppo da tempo, promette molto bene.
Le prime impressioni sono ottime. Ampia possibilità di sviluppo e caratterizzazione del PG, tantissime abilità, finalmente un crafting decente. Sul crafting Blizzard ha da imparare, parecchio. La varietà dei nemici non è molta, ma sono all'inizio. Tutto bene quindi?
Purtroppo, no. Il gioco online ha una serie di problemi: impossibilità di login, difficoltà durante il gioco - transizioni tra aree con tempi biblici e all'inizio addirittura impossibili con un party - ed altro. Verranno certamente risolti, ma è un peccato perchè il gioco ha grande potenziale, la base dei giocatori è innervosita.
Orrore di Maggio   Orrore di Maggio
Fisco: Meloni, 'non si disturba chi produce ricchezza, no a Stato che vessa'. Questa preoccupante uscita verrà interpretata come invito all'evasione, per come la vedo. Sarebbe bello che si instaurasse un clima di fiducia e collaborazione tra stato ed imprese, ma questo ha la stessa probabilità dell'avvento dei Rettiliani.
Per me questo porterà all'aumento di frodi fiscali e/o condoni. Ma chissenefrega dopotutto? Tanto le tasse le pagheranno i lavoratori dipendenti ed i pensionati. Non basta? Possiamo migliorare i conti pubblici privatizzando la sanità. Siamo già sulla buona strada, del resto. Con l'ulteriore vantaggio che i pensionati magari tireranno le cuoia prima senza sanità pubblica, sgravando l'INPS di un buon numero di pensioni da pagare. Chi dice che questo governo non è lungimirante?
Sto leggendo
Sto leggendo
C'era una volta la DDR
Si tratta di un saggio di Anna Funder, accademica australiana che ha vissuto nella Berlino post-1989 con lo scopo di fare ricerche sulla DDR.
Tema centrale del saggio è l'assoluta, totale ingerenza della Stasi sulla vita dei cittadini. Per dare un'idea cito la sinossi: Fonti ufficiose affermano che in Germania dell'Est gli informatori al servizio della Stasi... fossero una persona ogni sei abitanti. Il libro è ben scritto, sempre interessante e soprattutto tiene viva la memoria di quei tempi, in momenti in cui ci sono derive che li ricordano.
Tra le narrazioni che parlano di quel periodo devo ricordare Le vite degli altri, film straordinario - e angosciante. Guardatelo. Vi darà un bel pugno nello stomaco.
Blob
Quel sottile confine

Quel sottile confine

La mia ignoranza è notoriamente ampia, direi che copre quasi ogni campo dello scibile umano. Quando si gioca a Trivial Pursuit sono il vaso di coccio tra i vasi di ferro. Certo, il livello di ignoranza è variabile: si passa da una moderata conoscenza, in alcuni casi anche media, su alcuni argomenti fino ad arrivare ad un pozzo nero di ignoranza su altri. Questo pittoresco modo di esprimersi deriva direttamente da un mio professore di italiano, che su molti argomenti concernenti la sua materia era un vero erudito.

Leggi tutto

Orrori
Esiste il contrario di proattivo?

Esiste il contrario di proattivo?

Non mi è mai piaciuta la parola proattivo. Mi suona artefatta, aziendalista, pensata per chi vuole vendersi e/o presentarsi in un certo modo: quello che si propone sempre per farsi notare, per emergere, non per merito ma per continuo, inopportuno, presenzialismo. Tanti anni fa si sarebbe usata una parola molto, molto diversa, che coinvolge un'azione tipica della lingua rivolta ad una ben specifica parte anatomica. Sì lo so: il significato in realtà è differente, come spiegato dal Vocabolario Treccani:

Leggi tutto

Tecnologia
Visualizzare una timeline X

Visualizzare una timeline X

È passata una vita da quando ho scritto un articolo sulla tecnologia. Credo sia comprensibile: quando si parla di questi argomenti, non si possono sparare affermazioni a vanvera, come faccio praticamente in ogni altra sezione del sito, dove al più devo stare attento a non insultare nessuno... Se anche un solo visitatore seguisse i consigli od i suggerimenti indicati e si trovasse in difficoltà, mi dispiacerebbe parecchio e ci farei una magra figura. Per questa ragione cerco sempre di testare quanto scrivo, al meglio delle mie possibilità.

Leggi tutto

Blob
Le coincidenza vanno interpretate

Le coincidenza vanno interpretate

Oggi sono in modalità citazione: il titolo dell'articolo è tratto da un aforisma di Silvia Zoncheddu; l'immagine mette in bella mostra una frase attribuita ad Albert Einstein. A questo proposito, ho la sensazione che si attribuisca a quest'ultimo una quantità di detti famosi, per dare più visibilità: "ah beh se l'ha detto Einstein....". Come se ogni cosa pronunciata da Einstein fosse una verità inoppugnabile, un dogma... Beh l'autorevolezza di Einstein fa parte dell'immaginario collettivo.

Leggi tutto

Blob
Long time no see

Long time no see

Il tempo passa. Dopo questa brillante, originale ed accattivante introduzione, immagino che la vostra mano stia spostando il mouse sul pulsante di chiusura della scheda nel browser. Tranquilli, non mi offendo. Inizialmente avrei voluto intitolare l'articolo allo stesso modo, ma l'interesse suscitato sarebbe probabilmente stato pari a quello di un'intervista di un politico qualunque: zero. Non che la cosa mi interessi, non pubblico questo sito per avere visibilità, ma per altre ragioni.

Leggi tutto

Blob
Segnali di vita

Segnali di vita

Ogni tanto apro la pagina del sito. Almeno per vedere se è ancora online. Durante una di queste visite, mi sono reso conto che l'ultimo articolo pubblicato risale a quasi un anno fa. 363 giorni per la precisione
A questo punto ho deciso di fornire il segnale di vita del titolo dell'articolo. Più che altro per dimostrare a me stesso che sono ancora vivo, non è poco. Così ho deciso di scrivere un articolo del tutto generalista, dove voglio di parlare un po' dell'anno trascorso.

Leggi tutto

Letture
Un virtuoso della parola

Un virtuoso della parola

Quando la sera sono particolarmente stanco, mi dedico a letture leggere. Anzi, mi correggo: a letture rapide, in particolare racconti brevi, che si possono terminare in una mezzoretta (si scrive così?). Tutti i generi vanno bene, da Kafka alle antologie di racconti di fantascienza/fantasy/horror etc. etc.
In questo momento ho sul comodino (beh sul tablet, per essere precisi) 100 racconti di Ray Bradbury.

Leggi tutto

Karma
Lavanderie e progressive (rock)

Lavanderie e progressive (rock)

Alcuni lettori ricorderanno (sì, lo so che me la sta raccontando da solo….) che mi trovo a percorrere con una certa frequenza la Strada Statale 12 nel tratto Modena – Bassa modenese. Ho già discusso in passato di alcune amenità che caratterizzano questa arteria stradale (qui e qui), che sarebbe stata considerata obsoleta già ai tempi di Vespasiano.
Qui però me ne servo solo come spunto per introdurre il karma di oggi.

Leggi tutto

Blob
Comuni e luoghi comuni

Comuni e luoghi comuni

I fedeli (?) lettori del sito sanno che Il Grande Ciaparche Verde ha una profondissima avversione per la burocrazia. Nonostante sia un Dio, nemmeno Egli ha la capacità di distruggere questa piaga, protetta da Dei (o Demoni) evidentemente più potenti.
Ragion per cui, più spesso di quanto amerebbe, Il Grande Ciaparche Verde è protagonista di vicende surreali che lo vedono invischiato nelle pastoie della Burocrazia.

Leggi tutto

X Twitters I Follow

Contattami, ma pensaci bene

  • Scrivimi, affinchè possa ignorarti con calma
  • Pubblico questa roba dalla Bassa Modenese. Sì, la zona del terremoto di maggio 2012...

    ... tromba d'aria nel 2013...

    ... alluvione nel 2014...

    ... nuova tromba d'aria nel 2014

Cominciamo ad essere un po' scocciati

E questo Ciaparche, cos'è?

Se ti punge vaghezza di conoscere la risposta e dimostrare così la tua ignoranza, non temere: nessuno dal monitor ti osserva (sicuro? Meglio essere attenti... controlla le impostazioni di privacy della fotocamera), per cui corri ad informarti facendo clic sul link sotto.

Se sei tra quegli eletti che hanno colto la citazione, hai tutta la mia approvazione.

Soddisfa la tua curiosità

Riassunto per pigri

Se i titoli dei menu non ti sono chiari, al tuo posto mi preoccuperei. Vabbè oggi mi sento magnanimo e ammetto che alcuni sono criptici o ambigui, per cui ho deciso di metterti a disposizione un riassunto che ti spiega in breve cosa troverai in questo sito.

Dissipa i tuoi dubbi